Tu…

Tu che mi guardi sempre, anche quando sembri dormire, tu che mi hai scelta e hai iniziato ad adorarmi dal primo nostro incontro, tu che mi aspetti e mi festeggi al mio rientro come se fosse un grande avvenimento, tu che sei pigra come me, tu che mi stai sempre vicina appena puoi, tu che hai fatto innamorare di te anche i nonni bipedi, tu che mi capisci in silenzio, sempre, tu che ami senza mai voler nulla in cambio. Tu  hai compiuto 6 anni.

Auguri amore mio speciale.IMG_0440.jpg

Annunci

A volte tornano…e le cose cambiano

Ciao a tutti. Innanzitutto grazie a chi è andato a cercarmi per leggermi e non ha trovato nulla. Sono mesi che non scrivo sul blog, per pigrizia, perché la vita corre veloce, perché mi sono impegnata a vivere.

Però, se volete, potete leggermi e vedere le mie immagini  su Instagram (sì dopo le spiegazioni della bipede ho imparato ad usarlo) con il nome elenasassi1. Qui mi risulta più facile e immediato unire foto ed emozioni.

brown-209106__340

Eh sì le cose cambiano….

C’erano anni nei quali avevo tutto sotto controllo, la casa, il lavoro, la bipede, i suoi compiti, le sue attività. Tutti (principe incluso) avevano più bisogno di me, un senso di onnipotenza misto a soffocamento. Ma poi….la bipede ha iniziato a volare sempre di più. Spesso è fuori casa, in totale autonomia guida, va in Università, esce e raggiunge posti sconosciuti. Quando è casa vive in una tana, la sua camera, dalla quale ogni tanto esce chiedendo qualche informazione su diritto, economia, marketing e poi sparisce così velocemente che quasi sembra un miraggio.

In casa c’è più silenzio, il gatto e la cana però con gli anni russano di più, la televisione è più libera (Netflix si vede comodamente da pc) e quando ci si ritrova a cena si respira un calore nuovo. Si parla di attualità, di film, di nonni che diventano sordi e perdono qualche colpo.

Io e il principe abbiamo ritrovato più tempo per noi, non è che facciamo grandi cose, ma gustiamo il silenzio, una colazione fuori, un pranzo veloce insieme.

Beh in tutto questo sono più leggera (tranne che nel peso), sto imparando a godere sempre più dell’attimo, leggo e dormo pure di più.

 

Via la gatta e i topi NON ballano

La gatta in questione è la bipede figlia. Domenica abbiamo fatto il valigino (ino si fa per dire ….ovviamente anche se ragazzina è di sesso femminile) per la sua gita con la scuola di una settimana. E nella mia testa ho pensato “Bene, lei va via e io sarò più libera, meno cucina, meno lavori, meno ripassi di Kant, Trigonometria e rivoluzione francese, quindi più energie per fare, leggere, uscire….”.

valigia della bipede in partenza
valigia della bipede in partenza

Ed ecco in successione:

  • i genitori si sono riammalati (quindi occorre supporto)
  • mi sono bloccata spalle e collo ( urge risonanza e cortisone per tamponare)
  • bipede ha trovato pioggia fino ad ora e un hotel stile solo peli e sporco “tanto sono ragazzi” e quindi l’umore non era proprio alle stelle e di conseguenza lo spirito materno ne risente e molto, come credo ben possiate comprendere, mamme soprattutto
  • le emergenze in ufficio non sono diminuite, anzi, hanno  spossato ulteriormente la già debilitata mamma bipede
  • la qudrupede cana è stata graffiata dalla quadrupede gatta vicino ad un occhio, quindi massima allerta (anche del bipede marito che si agita come se fosse una bimba appena nata)
  • terapie al collo, spalla e visita aggiuntiva dall’ortopedico di sono rese necessarie (ovviamente in serata dopo l’ufficio)
  • raffreddore, mal di gola e malessere con febbricola sono sopraggiunti a dare il colpo finale ….e siamo solo a metà settimana!

Torna bipede che ci rimettiamo in pista e balliamo!

La mia vita con lei

Come molti sanno vivo anche con lei, oltre ai bipedi umani e alla quadrupede gatta. Lei è Glee (nome scelto dalla bipede figlia…), è una cavalierina di 3 anni e mezzo. Lei è stata desiderata fin da quando ero ragazzina, ma i miei non hanno mai ceduto. Ma nel mezzo del cammin della mia vita mi ritrovai la fortuna di incontrarla. Lei, era piccina, nera, dolce e tenera. Lei mi ha scelta, sì proprio lei, appena l’ho presa in braccio si è lasciata andare e mi ha leccato il braccio guardandomi con i suoi dolci occhioni e le sue orecchiette a penzoloni.

GleeLei ora fa parte della mia vita, lei mi sta vicina sempre, non parla ma percepisce ogni piega del mio umore, mi coccola, mi fa compagnia, mi segue ovunque in casa (e talvolta mi toglie pure l’intimità del bagno, ma non importa). Lei mi ha aiutata a capire meglio le persone, a incontrare nuove persone, a non aver paura dei cani.

Lei rispetta e non aggredisce, è paziente, accomodante, allegra, sincera, disponibile, lei sa dare senza mai chiedere…..lei una compagna di vita, un affetto incondizionato, un amore di cane.

Forse soli chi ha o ha avuto in cane può realmente capire!

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: