Questa settimana l’università della bipede ha sospeso le sezioni per gli esami parziali. Alcuni insegnanti hanno dato la possibilità di fare un parziale, un pezzo d’esame. Lunedì la bipede ne ha dato uno e oggi il secondo ed ultimo concesso al suo corso di studi. E’ stato bello averla a casa, nonostante il livello di post-it in giro e l’ansia visibile in ogni momento. La scrivania non si capisce se esiste,  è sommersa di fogli, libri, appunti, evidenziatori…, i vestiti riposano accumulati su una sedia, profumi e creme varie (alcune senza tappo) trovano sistemazioni random tra mensole e armadi, tazzine e bicchieri aspettano il mio giro per ritrovarsi serene nella lavastoviglie. Ogni tanto qualche messaggio vocale rompe il silenzio. Il panico comune alla bipede e alle sue nuove amiche, compagne di  università mi ricorda il mio terrore i giorni prima degli esami. Però il giorno dell’esame io diventavo di gesso, non sentivo nemmeno più l’ansia, ero come in una bolla di sapone sopra i libri. Come vorrei rivivere quegli anni, con l’esperienza e la testa di adesso!

93006778.jpg

Quanto alla cucina i miei esperimenti continuano.

Quanto al corso di scrittura, dopo una pausa di 3 settimane lunedì sera ricomincia.

Quanto al fuoco da reflusso…lo combatto (oltre alle medicine) mangiando spesso e vedendo gli effetti sulla bilancia. Pazienza…qualche grammo in più spiana le rughe!

Annunci