Nessuno scompare davvero

Ho trovato il coraggio e ho chiesto un “permesso” per uscire prima, ma non per andare dal commercialista, dal medico o per terapie varie, solo per fare qualche cosa di piacevolmente personale.

Sono uscita e con ancora il sole in fronte, ho guidato fino a quasi a Milano centro, gustandomi strade e colori come se fosse la prima volta che percorrevo quelle strade. Ho parcheggiato, ho preso la metro (e ovviamente mi sono immaginata le vite di coloro che erano vicini a me) e sono arrivata in Duomo. Mi sono fatta un piccolo regalo da Mac e poi …..Bookclub di Zelda Was a Writer. Erano mesi che non riuscivo a partecipare.

Lo schermo per le proiezioni

Ho ritrovato le ragazze che in passato avevo incontrato durante gli incontri e ho chiacchierato con persone mai viste prima. Gli incontri si svolgono alla Rizzoli (sotto la galleria). Incontri informali dove il profumo dei libri e delle parole, si mescola con il profumo delle amicizie, della condivisione, del piacere di leggere. Un’atmosfera leggera, ragazze, donne, donne adulte, donne giovanissime e qualche quota azzurra.

IMG_0109
Il libro del mese era “Nessuno scompare davvero” di Caterine Lacey. Le opinioni sono state divergenti. Io ho ascoltato e in parte condiviso chi ha apprezzato il libro. In particolare mi è piaciuto lo stile della scrittrice e sono stata completamente travolta dal suo viaggio mentale, è stato come essere nella sua testa. Certo non è un romanzo allegro, ma fa riflettere sulla voglia di provare (e forse non riuscire) a scappare dalla disperazione, ma anche in senso lato dalle proprie paure e dal proprio passato. La protagonista ha 28 anni, ma credo che una tale maturità (e per alcuni immaturità) di pensiero non si possa raggiungere se non dopo aver vissuto molto più di 28 anni!
Il prossimo libro che ho scaricato sul Kindle però sarà decisamente più “leggero”.
Sono tornata a casa felice (sbagliando strada e cantando John Legend a squarciagola), bipedi e quadrupedi avevano mangiato. Ero in una sorta di limbo che si è protratto fino a quando la mia mente si è detta “ questa è vita!” e il limbo è continuato….

Unknown
Save the room – John Legend –
Annunci

45 thoughts on “Nessuno scompare davvero

Add yours

  1. Questa è vita e di per sè è talmente semplice che sembrerebbe il minimo a cui mirare ed invece ci capita raramente e allora forse proprio per questo ci sentiamo appagati e felici ed io lo sono con te ascoltando mentalmente la musica di John Legend!
    Sherabuon25aprile

  2. oh, sì! L’ho fatto pure io, più di una volta. E ho sempre detto chiaro il perchè. Solo una volta, una delle prime volte, intimidita, chiesi il permesso per “un improrogabile impegno familiare”. Una bugia, non ce la feci a dire che chiedevo l’esonero dalla riunione pomeridiana di lavoro per andare a vedere al Massimo il Carmina Burana. Al balletto, cinque file dietro me, c’era il mio direttore con tutta la sua famiglia! Lo spettacolo fu bellissimo, ma io ne godei solo in minima parte!

  3. Ho scoperta “Zelda was a writer” su instagram e mi piacerebbe tanto partecipare a quegli incontri in Rizzoli: sembrano rigeneranti 🙂 Peccato io sia a Roma. Comunque ottimo idea prendere il permesso: è stato un po’ come se lo si fosse usato per una visita medica che ha dato subito i suoi benefici 😀

    1. Infatti !! Una visita fatta di sole parole !! Ma forse a Roma c’ è qualche cosa di equivalente?! Camilla è una tipa un po’ particolare ma preparata e piacevole !

      1. Posso immaginare Elena, io non vado da nessuna parte da un po’ di tempo ma mi sento troppo responsabile riguardo il mio caro papa’, voglio provare quest’estate a prendermi almeno la domenica libera, i miei due fratelli mi capiscono, poi vediamo se ci riesco, 😀 baci cara, ❤

      2. E si’, me lo dice sempre ma i nostri genitori hanno fatto molto di piu’ di quello che facciamo noi, credimi, baci tesoro, ❤

    1. Si infatti ! Io prima lavoravo a Milano ed era più facile, ora una fatica fisica …ma cerco di farlo x non appiattirmi. Il lavoro in provincia vicino a casa ….ma quanti aspetti negativi 😰. Buon we lungo !

  4. 😀 bellissimo, mentre leggo il tuo pensiero sono al lavoro, finestra aperta e sto sentendo fuori le lamentele di una donna frustrata “….ma vi rendete conto che mi fate girare come una trottola, devo correre sempre per voi, sono stanca, mi fate esaurire.con le vostre continue richieste…”
    Ecco tu hai fatto benissimo a prenderti del tempo solo per te, bravissima!

  5. hai fatto benissimo. Se potessi lo farei anch’io. Ma nei dintorni non ci sono iniziative del genere.
    Queste divagazioni servono e come per scaricare stress e pensieri.
    Dolce sabato sera.
    Un bacio

    1. Il limbo mi ha dato energia ! Sono sicura che ti piacerebbe e il tuo punto di vista di lettore (e scrittore ) attento sarebbe una ricchezza ! Baci e buona serata

  6. in macanza di un bookclub io continuo con il mio baking club, e a volte si parla anche di libri 🙂 sono belle iniziative, momenti di aggregazione sempre positivi, a volte a Padova partecipavo a qualche incontro.
    Ed é bello potersi dedicare del tempo da sole e in compagnia perché i bisogni repressi a lungo andare logorano e la routine giornaliera stanca.
    Buona domenica!

  7. Ottima scelta, complimenti.
    Piccoli momenti per noi, in relax e forse in pace con il mondo intero.

    p.s. piuttosto di McDonald ti consiglio Princi, via Speronari, piccola viuzza che sbuca su via Torino (a 50 mt dal Duomo): hanno gustose pizze al trancio e non solo 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: