Lei fa l’architetto, ha un figlio che frequenta la scuola internazionale a Roma, un marito che vola in tutto il mondo, una cucciola di labrador nera. Lei ha sempre scritto di se stessa e della sua vita lavorativa e professionale con trasparenza e lucidità. Lei, fino a l’altro ieri, era un’amica virtuale: la blogger Pattibum. Ho sempre sentito feeling attraverso la sue parole, le sue foto, i suoi commenti (anche in Facebook).

Complice una mia visita medica a Milano zona centrale e un  viaggio di lavoro a Milano di Pattibum,…..lei non è più solo virtuale.

Lei ha due grandi occhi azzurri. Un sorriso che conquista. Un’espressione gioiosa. Si muove sprigionando energia. Non ha rughe. Ha un accento un po’ romano che affascina.

Abbiamo passato del bellissimo tempo insieme, guardato i colori tra gli eventi del salone del mobile, mangiato e bevuto, riso, chiacchierato. Mi è sembrato di conoscerla da sempre, le confidenze sono scivolate fluide, le nostre vite hanno mostrato parecchie similitudini, i nostri modi di pensare erano in sincronia: è stata una esperienza piena di gioia e di serenità.

Evviva l’amicizia ed evviva il virtuale che è diventato reale!

Advertisements