Abbiamo regalato un iPhone alla nonna (che fino ad ora usava un telefonico medioevale). La bipede ha fatto qualche “lezione” alla nonna sull’utilizzo e poi le abbiamo lasciato le vacanze per lavorarci un po’ su.

Dopo le vacanze scopriamo che:

  • la nonna ha dovuto fare due ricariche per utilizzo della rete (ma non si sa cosa abbia realmente visto e se abbia comprato senza rendersene conto alcune applicazioni)
  • le impostazioni sono state cambiate, ma non la nonna non sa come sia successo
  • Il nonno usava il telefono di nascosto per dimostrare alla nonna di essere più bravo (ma con scarso successo)
  • la nonna ha aperto tutte le applicazioni ma non ne ha capito l’utilizzo.

Ieri la nonna telefona alla bipede nipote

“Ciao nan (termine dialettale milanese), ma come faccio a spegnere la musica?”

“Ma nonna a che volume ascolti, sembra che tu sia da Abercrombie! Comunque chiudi l’applicazione e sei a posto”

Dopo una mezz’ ora ecco la nonna che chiama con il fisso

“ma adesso il telefono è spento e c’è scritto sim bloccata, cosa devo fare?

“digitare il pin”

“il pin e cosa è, che complicasiun (sempre termine dialettale”

“va bene nonna domani vengo a fare un salto e ti spiego”

“si nan e io ti faccio le patatine fritte”

Sorrido e pure un po’ mi commuovo al pensiero di nonna e nipote che ridono insieme davanti alla “tecnologia”

Ps quando io ero ragazzina, il telefono era un costo e non potevo usarlo molto perchè scendevano gli scatti. Ma ora pure la nonna (ex mamma) ha cambiato approccio!?

Advertisements