E se non fosse a giugno?

ImmagineSo di essere impopolare….ma le scuole chiuse per 3 mesi…..non mi piacciono affatto! Ragazzi che non sanno cosa fare, genitori che non sanno cosa far fare ai figli, centri estivi gestiti e magari mal gestiti! Per non parlare dei compiti delle vacanze…….Metto un bel MI PIACE alle scuole americane!

Annunci

72 risposte a "E se non fosse a giugno?"

Add yours

  1. Concordo su tutto! Le famiglie non fanno più vacanze lunghe come un tempo e la gestione dei figli è complicata. Per giunta tre mesi senza scuola significano tempi lunghissimi di ripresa a settembre per ricarburare e per compensare troppi compiti. Meglio sarebbero vacanze più brevi in cui gli studenti siano autorizzati a far poco o nulla.

  2. Pensa un po’ che questa cosa la pensavo già 45 anni fa ,3 mesi e mezzo tutti in casa mi annoiavano a morte e non vedevo l’ora che arrivasse il 1° ottobre dato che allora tutte la scuole cominciavano in quella data.
    Ma presumo che al giorno d’oggi siano molto pochi gli studenti che preferirebbero meno vacanze e più scuola.
    Un abbraccio Elena cara 🙂

  3. Allora chiudiamo solo una settimana a ferragosto, due settimane a Natale, una settimana a Pasqua. Resto tutti a scuola.
    C’è un problemino … gli esami dove li mettiamo?
    Ciao e ben tornata.
    Dolce serata
    Un caloroso abbraccio

      1. vacanze sparse? L’idea sarebbe accettabile se in estate non avessimo anche 40 gradi. Immagina che significherebbe andare a scuola (per studiare) con 35-40 gradi…

      2. cioè coi condizionatori??
        Già è tanto se ci sono sedie e banchi per tutti gli studenti…

        Oggi ho salutato i miei alunni. Eravamo alla frutta, grandi e piccoli. Da metà maggio non reggevano oltre le 12.00. Considera che qui in Sicilia abbiamo avuto mediie diurne intorno ai 27 gradi…
        Queste organizzazioni lasciamole agli svedesi o su di lì.
        E poi al posto della scuola ci sono i grest, i campi vacanze, le “mastre”, ecc…tante cose (tutte a pagamento, eh…).
        Ma ‘sti figli a casa proprio li volete pochino pochetto 🙂

    1. Voto CONTRO!!
      Le vacanze degli studenti sono SACRE e guai a chi li tocca!!
      Bocciati anche i compiti delle vacanze!
      (poi i prof dovrebbero correggerli a settembre, eh…MAI!)

  4. Io sono del parere che sicuramente andrebbero sfruttate le risorse umane anche nel periodo estivo. Magari utilizzando personale già retribuito per campi estivi . Tre mesi di vacanze sono troppi per i ragazzi e troppo per i docenti. Magari a turni, magari a orario ridotto.
    Credo che per tutti un mese e mezzo, due mesi di pausa potrebbero bastare.
    NOn mi sono mai annoiata nelle vacanze, da piccola nè per fortuna l’ha fatto mia figlia, al Grest prima e lavorando poi…

    1. Io da ragazzina mi divertivo. Ma ricordo anche la solitudine …figlia unica e una madre poco incline al divertimento. I campi estivi …talvolta, almeno qui , sono dei parcheggi sotto il sole 😦

      Inviato da iPhone

      1. Elena, noi insegnanti abbiamo un contratto nazionale di lavoro, firmato da tutti i sindacati e tutte le parti interessate. E dobbiamo rispettarlo. i giorni di ferie estive sono 32+4 e sono quelli i giorni in cui ti puoi allontanare da casa senza lasciare un recapito.
        Piaccia o no è questo. Si può discutere ma non si può dire che gli insegnanti hanno 3 mesi di vacanza perchè è falso.

      2. Non mi lamento, cara Elena.
        Il contratto include anche la retribuzione economica e…non mi lamento nemmeno di quella visti i tempi che stiamo vivendo.
        Inoltre non mi lamento perchè è un lavoro che mi è sempre piaciuto e continua a piacermi.
        Mi spiacciono solo i luoghi comuni e le affermazioni che non rispondono alla realtà delle cose.. Ma ormai noi insegnanti siamo abituati ad essere il bersaglio di tutti.
        Un saluto a te e ai tuoi commentatori. Ciao..

        .

      3. Io credo molto nel lavoro dell’insegnante e credo che se fatto bene è un lavoro difficile. Purtroppo però nella scuola gli incompetenti e quelli che non hanno voglia di rinnovarsi e di dare sono tantissimi, a discapito dei bravi insegnanti. E mentre in un’azienda verrebbero eliminati nella scuola restano e fanno danni! Un abbraccio

      4. E anche questo ,Elena, non è vero, non è più così. Siamo licenziabili se subentrano contenziosi dimostrabili sulla nostra incapacità d’insegnamento o scarsa preparazione. Inoltre presto saremo valutati per i risultati ottenuti sugli alunni dal sistema nazionale e da questo dipenderà la nostra carriera e il nostro stipendio. Ed io lo ritengo giustissimo.

        Un abbraccio, ciao.

    2. tre mesi di vacanze per i docenti?? MAGARIIII !
      Siamo a scuola fino alla prima settimana di luglio (ogni scuola ha il suo calendario di impegni che va oltre se sei con esami di stato) e il primo settembre si riprende.
      Noi docenti abbiamo diritto a 36 giorni di ferie, 36. Nei restanti giorni di luglio ed agosto siamo a disposizione della scuola (e chiamate del dirigente scolastico ne arrivano, te lo assicuro).
      Ciao
      Maria Rosaria

      1. Ho insegnato pure io ….tra tutti gli aspetti però le vacanze che hanno gli insegnanti nn li ha nessun altro lavoratore

        Inviato da iPhone

      2. Lavoro inuna scuola da trent’anni so bene come funziona. Non avete assolutamente solo 36 giorni di ferie. Sii sincera. E non ho mai dico mai e poi mai un docente al lavoro in luglio e in agosto se non per qualche ora sporadica e casuale.
        A giugno gli impegni durano al massimo tre o quattro ore al giorno nemmeno tutti i giorni e a settembre il primo c’è collegio docenti e poi un impegno di circa tre ore giornaliere nemmeno tutti i giorni fino all’inizio della scuola. Le vacanze durante l’anno non sono comprese nei trentasei (veramente trentadue più quattro festività soppresse) giorni che tu citi (faccio il Direttore amministrativo)

      3. @rose
        lavorando anche tu in una scuola sai che abbiamo 36 giorni di ferie e che dobbiamo sottoscriverle e firmarle. Sai anche che siamo reperibili per il resto dei giorni estivi e che ogni dirigente scolastico, ogni collegio dei docenti di ogni scuola stabilisce il calendario degli impegni di ciascuno.
        quest’anno i miei impegni ufficiali come semplice insegnante terminano il 7 luglio (da oggi ogni giorno (h. 9.00-12-30) a scuola per esami di alunni esterni, per progetto verifica e BES. Sabato e domenica liberi). Come funzione strumentale ho una settimana di lavoro a luglio per chiusura PON e ad agosto sostituirò la dirigente scolastica per un’altra settimana.
        A settembre per gli alunni la scuola comincia intorno al 15 settembre: il 1 settembre si inizia col collegio dei docenti e a seguire, ogni giorno fino all’inizio delle lezioni, c’è la programmazione.
        Tutto questo nella mia scuola primaria statale. Nella tua non so, nel caso, però, sarei molto felice di trasferirmi nella tua….
        Ciao

  5. Sono d’accordo con te!
    Non è che non voglio le mie figlie a casa ma io lavoro! E non faccio tre mesi di ferie!
    Come faceva notare qualcuno qui, perché non sfruttare le risorse statali che sono pagate per farsi due mesi a casa? Capisco tutto, è giusto che tutti godano di ferie, ma in effetti per chi lavora è dura trovare risorse pure per i campi estivi.

  6. E’ proprio un bel problema, specialmente quando i genitori lavorano. Ah se le scuole fossero attrezzate per accogliere i ragazzi anche in estate … te lo immagini? Scuole con piscine, campi di calcio, maestri di ballo o di recitazione, sale letture. Non so dalle tue parti, ma qui a stento ci sono gli istituti. Pensa, a Nocera Superiore che conta oltre 24.000 abitanti ci sono solo due sezioni distaccate di due istituti (uno di Nocera Inferiore e l’altro di Cava de’ Tirreni) e sono situate lontane dal centro della città. Deprimente, vero? Ciao Elena.

  7. ahi ,le vacanze scolastiche ,per le mamme lavoratrici son un problema.Che di solito riescono a superare (sempre !) pagando naturalmente …centri estivi,baby sister….ricordo quei tempi ..adesso le babysister di Andrea ,erano 2 sorelle che per x circa 10anni si sono avvicendate(ho avuto un gran colpo di …fortuna a trovarle!!), sono una un magistrato ,e l’altra commercialista.insomma tra babysister e campi scuola l’ho superato …ma che ansia ! Perchè invece di far tutte ste vacanze tutte insieme non le inframezzano in periodi più brevi ,cosi anche i genitori se vogliono far vacanza non ad luglio agosto le posson fare ?? E poi (non i precari!!!!) ma perche tutto sto tempo in ferie ,e non dicano che fan aggiornamenti (ne conosco un paio Che dal 1 luglio a fine agosto si trasferiscono nella casa sul lago…dunque)..Altra cosa che mi fà arrabbiare Almeno dove abito io ..ci son scuole Licei …,con famiglia abitante all’interno come guardiano /bidello …e durante l’estate (mesi che ricevono stipendio!) le scuole sembrano deserto dei tartari …no caro se ricevi stipendio ,pulisci la scuola anche in questo periodo dai da bere all’erba e piante ..insomma non dico che vai a spolverar le aule tutti i giorni..ma la tieni bene ..e se devi innaffiare erba con la gomma lo fai !! visto che vieni pagato\a!!!…… e quà mi son fatta un pò di nemici 😉
    Serena giornata 🙂
    come và? come stai ? 😉

  8. Un incubo peri genitori… una esplosione di vita per i ragazzi… ricordo le vacanze come la cosa più bella della mia vita… forse una volta noi genitori avevamo meno pretese dalla vita… perchè vacanza non significa andare lontano signica anche viaggiare con la testa ma tutta la famiglia assieme. Gli americani saranno più saggi ma fanno una vita da poveracci pieni di soldi, di lardo e di pensieri guerrafondai…Viva il nostro paese anche se con le pezze al culo!!

  9. Mi spiace ma non condivido molto il contenuto di questo Post.
    Parliamo di bambini, adolescenti, vacanze, riposo, tempo libero, diritti acquisiti….o di doveri, restrizioni, contratti e quant’altro che, ad un certo punto sfinisce e svuota?
    Ma cos’è la fine dell’anno scolastico? Non è un tempo nuovo tutto da inventare?
    Ben vengano i tre mesi di vacanza…ma vacanza vera, dove figli e genitori si ritrovano per conoscersci in profondità, per divertirsi e crescere insieme. Dopo tanto impegno i nostri ragazzi hanno bisogno di riinventarsi, e per farlo, hanno bisogno di silenzio, di tranquillità, di spensieratezza, di giochi, del dolce far niente, e anche della noia! La famiglia deve organizzarsi per queste priorità, non può delegare, abdicare…La crescita armonica dei figli è questione troppo leggittima, importante e seria!
    Cara Elena, Ti auguro una buona notte.
    Nives

    1. Cara Nives capisco i sacrifici per i figli e io sono la prima…ho lasciato un mega lavoro per avere più flessibilità. Ma ho avuto la possibilità di farlo. Non è per tutti così. Ci sono situazione nelle quali entrambi i genitori lavorano tutto il giorno e c’è ben poco tempo per la spensieratezza. Il relax è sacrosanto anche per i ragazzi, ma 3 mesi di totale stacco sono anche controproducenti nel senso che è l’unica vera lunga pausa. Un abbraccio carissima!

      1. Dal mio punto di vista, non c’è niente di più importante della crescita armonica dei figli. E’ questo il primario scopo dei genitori responsabili, che sanno fare scelte coraggiose, prima ancora delle ferie estive. Credo che la vita si debba reinventare ogni giorno, secondo le priorità. I figli crescono in fretta e poi lasciano il nido e tutte le cose…tranne l’amore. E’ solo l’amore che conta! Buona giornata cara Elena. Nives

      2. Hai ragione, crescono mooolto in fretta! Mi sembra ieri che la mia piccolina iniziava a camminare, ora ha quasi 16 anni!! Farei qualsiasi cosa per lei!!! Baci

  10. Anche all’estero a conti fatti hanno tanti mesi di vacanza, io ci sono stata. In Italia molto dipende anche dai nostri tempi lavorativi e poi basta organizzarsi un po’: il grest, i centri estivi, la piscina, le vacanze dai nonni, gite fuori porta i fine settimana con mamma e papa’ e tanto tanto altro. Forse anche per loro e’ necessario un bel po’ di sano riposo e allora lasciamo che sia…. che si divertano, che si annoino, che si organizzino con gli amici, che si dedichino a tanto dolce far niente 🙂

  11. Questa volta, cara, dissento vivacemente! Fosse per me le scuole comincerebbero il I ottobre e terminerebbero il I giugno. Una maestra e 4ore di scuola solo mattina! 🙂

  12. Cara Elena,

    mi rendo conto di arrivare in ritardo con il mio commento ma ho letto solo ora questo post perché ero indietro con le notifiche … e dal titolo non immaginavo che l’argomento fosse questo. 🙂

    Non sono riuscita a leggere tutti i commenti ma ho visto che qualche insegnante prima di me ha commentato difendendo la nostra posizione e sottolineando che abbiamo in effetti 32+4 giorni di ferie estive, più una serie di impegni, diversi a seconda dell’ordine di scuola in cui si presta servizio, che si prolungano a volte fino alla metà di luglio. Detto questo, non è mia intenzione polemizzare ma sono molto stufa di sentire i soliti commenti sui tre mesi di ferie che NON ABBIAMO.

    Tempo fa avevo affrontato in modo serio e debitamente documentato, l’argomento con un post pubblicato su laprofonline. Invito te e i tuoi lettori (mi rendo conto che è passato molto tempo ma spero sempre che abbiano richiesto la notifica dei commenti al post) a leggerlo: http://laprofonline.wordpress.com/2013/02/18/scuola-vacanze-estive-piu-brevi-a-beneficio-dei-piu-deboli/

    Una riflessione a parte merita, secondo il mio parere, il discorso sui compiti delle vacanze. Ne ho parlato qui: http://laprofonline.wordpress.com/2011/07/06/riecco-lestate-e-riesplode-la-polemica-sui-compiti-per-le-vacanze/

    Sempre disponibile al confronto.

    Un caro saluto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: